Fare semi germogliati a casa: come usarlo

I semi germinati non sono più appannaggio di hippy eco-compatibili. Grazie alle loro eccellenti proprietà nutrizionali, si trovano sempre più nei negozi biologici e in altri negozi specializzati. Ma perché non farli crescere da soli?

Contenuto

1 Perché mangiare semi germogliati? I loro benefici per la salute!
1.1 Semi germogliati: fare la tua germinazione
2 Semi germogliati: come si fa?
2.1 Semi di Germed Fenugreek
2.2 Germogli di altamoda
2.3 Altri semi germogliati: lenticchia, girasole, rucola…
2.4 Quali sono i migliori semi germogliati?
3 Quando mangiare i semi germogliati?
3.1 Semi germogliati: Idee per le ricette
3.2 Conservazione
3.3 Quanti semi germogliati al giorno?
4 Semi germogliati: dove acquistarli?
4.1 Semi germogliati biologici
5 Per saperne di più
5.1 Gli editori di Toutvert.fr raccomandano:
Perché mangiare semi germogliati? I loro benefici per la salute!
I semi germinati non devono più dimostrare il valore delle loro assunzioni di nutrienti. Molto più ricco del seme stesso, la germinazione aumenta i minerali e gli amminoacidi essenziali per il nostro corpo dieci volte.

Sono anche un vero concentrato di vitamine, non meno di 8 (vitamine K, B2, B12, B3, A, E, C, e anche D)!
Un super-cibo, ma che può avere un costo quando si acquista in piccoli vassoi.

La soluzione? Fai germinare i semi a casa! È facile, divertente ed economico. Per questo, è possibile acquistare un sprouter (i primi prezzi sono di circa 10 euro nel commercio), o farlo da soli.

Semi di germe: fare la vostra germinazione
È un gioco da ragazzi! Oltre a perché non associare la vostra con questa piccola manipolazione, sarà certamente fargli venire voglia di assaggiarli più tardi.

Un grande barattolo di vetro (ad esempio una vecchia pentola di composta), una garza o un quadrato di mussola e un elastico, tutto qui.

Poi devi solo comprare i semi (o raccoglierli da soli), immergerli e sciacquarli due volte al giorno. Per fare questo, immergere i semi (di solito durante la notte) nel vostro barattolo.
Il giorno successivo, tenere il quadrato di garza con l’elastico e risciacquarlo. Tra ogni risciacquo, inclinare il barattolo in modo che l’acqua possa defluire e i semi siano distribuiti nel barattolo.

È inoltre possibile acquistare un sprouter pre-progettato. C’è una vasta scelta nel commercio, dal più semplice al connesso!

Ogni seme ha le sue caratteristiche di germinazione. Abbiamo elencato e analizzato alcuni di voi.

Semi germinati: come farlo?
In primo luogo, seguire le istruzioni di cui sopra, e regolare il tempo di ammollo e il tempo di germinazione in base ai semi scelti.

Semi di fieno greco germed
I tempi di immergenza e germinazione variano da seme a seme. Ad esempio, ci vorranno 8 ore per immergere il fieno greco e avrà bisogno di 3 o 4 giorni per germinare.

Semi di erba medica germogliati
Alfalfa (luzerne) sarà ammollo per 6 a 8 ore, ma richiederà un tempo di germinazione più lungo di circa 6 giorni.

Altri semi germogliati: lenticchie, girasole, rucola…
Tutti i semi commestibili possono germogliare e essere mangiati. Distinguiamo tra:

semi di cereali: orzo, avena, frumento, segale, farro, miglio…
semi di verdure: ravanelli, crescione, cavolo rosso,
semi d’olio: girasole, lino, sesamo, zucca…
legumi: erba medica, fieno greco, lenticchie, lupini, soia…
semi di erbe: finocchio, erba cipollina, basilico, prezzemolo…
Quali sono i migliori semi germogliati?
E ‘difficile da dire perché forniscono diversi input. Tuttavia, preferiscono i semi più piccoli a quelli più grandi.

Quando mangiare i semi germogliati?
Affinché i semi germogliati mantengano tutte le proprietà dietetiche, è necessario mangiarli crudi.

Semi di germe: idee di ricette
Puoi poi aggiungerli alle tue insalate, su verdure crude, cospargere le tue zuppe o aggiungerle ai cereali per la colazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *